TERRITORIO

Da sempre, per la promozione degli eventi regionali e nazionali.

TERRITORIO

Da sempre, per la promozione delle iniziative del territorio eugubino.

CRONACA

Dal 1981, una presenza costante ...

ECONOMIA

Vicino a tutte le attività imprenditoriali dell'Umbria.

CRONACA

Dal 1981, una presenza costante ...

CRONACA

Sempre presenti agli eventi culturali e turistici dell'Umbria.

TERRITORIO

Da sempre, presenti agli eventi culturali umbri.

TERRITORIO

Dal 2010, in tutto il territorio della Provincia di Perugia.

INFORMAZIONE ISTITUZIONALE

In diretta integrale, da Palazzo CESARONI, tutte le sedute del Consiglio regionale dell'Umbria.

TERRITORIO

Dal 1981, una presenza costante ...

CRONACA

Dal 1981, una presenza costante ...

TERRITORIO

Da sempre, per la promozione degli eventi del comprensorio ternano.

TERRITORIO

Vicino a tutte le Amministrazioni comunali della Valnerina.

TERRITORIO

Dal 1981, una presenza costante ...

NEWSONLINE

Perugia: Confindustria Umbria - emergenza Coronavirus - il brand "Lorena ANTONIAZZI" realizza mascherine e le dona all'Amministrazione comunale perugina

“Lorena ANTONIAZZI”, brand umbro della moda Made in Italy, ha donato al Comune di Perugia circa 200 mascherine, prodotte nella sede perugina dell’azienda. A ritirarle è stato l’Assessore comunale alla Sicurezza e alla Protezione Civile, Luca MERLI. Le mascherine saranno utilizzate per i volontari del Gruppo Comunale della Protezione Civile e per i dipendenti comunali che svolgono quelle attività che sono maggiormente esposte. << Siamo contenti di riconvertire il nostro lavoro e mettere le nostre professionalità al servizio della comunità in un momento così difficile - ha dichiarato Gianluca MIRABASSI, Presidente di Lorena ANTONIAZZI. In attesa di poter tornare a esercitare la nostra attività, insieme ai nostri collaboratori, abbiamo ritenuto importante dare un contributo a chi con coraggio opera ogni giorno per fornire i servizi essenziali >>. Nei giorni scorsi, Lorena ANTONIAZZI aveva donato un altro stock di mascherine ai giornalisti delle redazioni umbre. Le mascherine, realizzate non a scopo commerciale ma esclusivamente per essere donate, sono costituite da due strati esterni di tessuto di cotone stretch. L’imbottitura intermedia, con funzione filtrante, è composta da triplo strato di tessuto non tessuto (TNT). La mascherina può essere lavata sia a secco che in acqua, a una temperatura massima di 40 gradi, e riutilizzata per cinque volte. Sterne International, azienda che produce il marchio Lorena ANTONIAZZI, si era già mobilitata nei primi giorni dell’emergenza sanitaria facendosi promotrice...

Leggi di più

Cascia (PG): Archidiocesi - il Santuario di Roccaporena al tempo del Coronavirus - la Via Crucis del Venerdì Santo - Mons. BOCCARDO salirà, da solo, lungo il sentiero dello Scoglio di Santa Rita

Il Santuario di Santa Rita riceve tante telefonate, e-mail e messaggi dall’Italia e dall’estero. Come del resto tanti altri Santuari. La richiesta è la stessa: invocano la Santa dei casi impossibili per la fine della pandemia Covid-19. Don Canzio SCARABOTTINI, pro Rettore del Santuario, e Suor Stella LEPORE, eremita che vive a Roccaporena, ascoltano tante storie di dolore e sofferenza, rispondono a quanti mettono per iscritto le loro angosce, facendo del Santuario quelle “Cliniche dello Spirito” di cui parla un documento della Congregazione per il clero del Vaticano del 2011. Scrivono anche operatori sanitari, come l’altro giorno un’infermiera dal nord Italia, che ha inviato una e-mail in piena notte: << Sono una devotissima di Santa Rita. Una mia collega è positiva al Coronavirus. Pregate per noi, per il nostro servizio. Ho molta paura >>. Numerose le richieste di preghiere da vari Paesi del mondo via WhatsApp, come una ragazza dal Brasile: << Per la salute della mia famiglia e per la fine della pandemia >>. Sono giunte anche mail dall’Argentina, dalla Slovenia, dalla Francia, dagli Stati Uniti d’America e da molti altri Stati. La risposta del Santuario naturalmente è quella di affidarsi alla preghiera: << L’anima mia, dal dolore, si strugge in lacrime; rialzami secondo la tua parola >> (Salmo 119). Ogni giorno don Canzio celebra la Messa a porte chiuse alle ore 08.30 e depone sull’altare del Signore tutte le intenzioni di preghiera dei devoti. Inoltre, sul sito www.roccaporena.com ci sono alcuni sussidi per la preghiera da poter fare in famiglia, come ad esempio “I quindici giovedì di Santa Rita”. Inoltre, nel ricordo di Santa Rita che nel Lazzaretto di Roccaporena accoglieva e curava i malati di peste e i poveri del suo tempo, non mancano i gesti di carità del Santuario, in collaborazione con la Caritas diocesana di Spoleto-Norcia, per quanti sono in difficoltà a causa della pandemia.

Leggi di più

Altre notizie

Archivio Notizie

PARTNERS

APPUNTAMENTI

INFO LAZIO-UMBRIA